Villaggio del Sole
16179
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-16179,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Villaggio del Sole

Date
Category
Commerciale

Il concorso “Idee per uno spazio abitabile: Concorso per la riqualificazione di tre quartieri Ina-Casa” promosso dal Dipartimento Urbanistica della Facoltà di Architettura di Venezia IUAV, ha lo scopo di investigare su diversi quartieri vicentini tra cui il Villaggio del Sole, al fine di trovare delle soluzioni urbanistiche in grado di rinnovare nella forma e nella funzione una parte di città profondamente mutata a 50 anni dalla iniziale costruzione. Il quartiere così come concepito, risulta autonomo ed indipendente dalla circostante periferia ma, a differenza del 1959, oggi é avvolto dal delirio urbano, dal traffico e dallo smog. Dal punto di vista compositivo, gli edifici sono distribuiti attorno ad una strada ad uso esclusivo creando una cortina protettiva: a nord si trovano, gli edifici disposti a pettine rivolti verso le colline, mentre a sud gli edifici curvilinei schermati all’estremità dall’edificio sinusoidale (biscione) che chiude il “Villaggio” in se stesso.

Un progressivo aumento delle altezze delle costruzioni dall’interno verso l’esterno sottolinea ancora una volta il senso autocentralità del quartiere. A differenza di quanto previsto nel progetto originario, attualmente gli spazi verdi ad uso pubblico non sono relazionati al costruito, anzi sono divenuti di risulta, non particolarmente curati e privi di ogni area opportunamente attrezzata. L’ipotesi progettuale consiste in una serie di interventi su ambiti diversi del quartiere, dalle infrastrutture alla ridefinizione del verde e degli spazi pubblici. In particolare: – riconfigurazione degli spazi interni ed esterni, con l’interramento dell’arteria ad alto traffico “Viale del Sole” e la creazione in superficie, di una nuova area d’aggregazione fra i diversi quartieri, utilizzabile anche per il mercato settimanale. – ridisegno del margine a nord con la trasformazione oculata di un’area agricola in nuovi servizi ad uso sociale come campi da bocce, da calcio, da pallacanestro e l’istituzione di una biblioteca. – nuovo insediamento residenziale a sud, con una nuova distribuzione che si trasforma da seriale a fluida in “risonanza” agli edifici curvi più a nord. Gli edifici pensati per soddisfare esigenze di diverse tipologie d’utenti sono previsti a quattro piani in adiacenza al vecchio quartiere e degradano verso l’esterno, divenendo case a schiera, loft di due piani.

  • Destinazione d’uso : Pubblico
  • Localizzazione: Vicenza